Come arredare la terrazza di casa propria

2 terrazzaPoter disporre di un ampio balcone o di una terrazza è un vantaggio di non poco conto, che ci permette potenzialmente di costruire una piccola oasi di benessere e di verde pur abitando in un caotico e congestionato contesto urbano. E’ bene dunque, per chi ne ha la possibilità, sfruttare al meglio questo spazio aperto, provando a realizzare un angolo che rispecchi le nostre esigenze e desideri: questa attività ci ripagherà in maniera consistente in termini di qualità della vita, soprattutto alla luce del fatto che la bella stagione è ormai alle porte.

Naturalmente, per poter progettare al meglio il nostro spazio aperto dovremo anzitutto considerare quei limiti oggettivi dai quali non si può prescindere, ovvero spazio e budget. Si consideri, però, che nel primo caso, a meno di metrature estremamente anguste, potremo sempre trovare una soluzione di arredo in grado di sfruttare e potenziare gli spazi a nostra disposizione. Per quanto riguarda i limiti di natura economica, è bene considerare che attraverso una sapiente arte del riciclo e un po’ di fantasia sarà sempre possibile migliorare l’arredo di una terrazza e renderla più vivibile con un attento utilizzo delle risorse a nostra disposizione. A lavoro concluso ci renderemo conto di poter finalmente contare su un vero e proprio ambiente addizionale della nostra abitazione, che potremo utilizzare per organizzare una cenetta all’aperto o semplicemente per godere al meglio delle lunghe giornate primaverili ed estive.

10-terrazza-cabrio-modello-qiIl lavoro di valorizzazione del nostro terrazzo o balcone partirà anzitutto dalla creazione della necessaria privacy affinché si possa effettivamente usufruire al meglio di questo spazio: dunque, nel caso in cui il nostro balcone confini direttamente con quello dei nostri vicini, sarà importante intervenire per creare delle discrete barriere che ci consentano di non essere esposti a sguardi indiscreti. In questo, un grosso aiuto ci viene fornito dalle piante che, oltre a donare confort visivo e l’illusione di vivere a contatto con la natura, saranno perfette per raggiungere il nostro scopo: vanno dunque predisposte perimentralmente, a formare una sorta di barriera in difesa del nostro spazio. Anche se la giusta scelta va fatta in funzione di molteplici variabili, come l’esposizione del nostro terrazzo e la latitudine alla quale abitiamo, è buona norma prediligere le sempreverdi e le perenni, facili da gestire e molto resistenti poiché non richiedono particolari cure né necessitano di rinvasi annuali. Per creare zone d’ombra saranno indicate le piante rampicanti come l’edera, la campanella, l’ortensia o il glicine, che hanno bisogno di sostegni quali pali e tralicci, ma che saranno perfette per l’effetto decorativo e per schermarci dalla vista di vicini e passanti.

Per quanto riguarda gli arredi, si tenga conto che mobili pensati per gli interni non sono quasi mai la scelta ideale per un balcone, poiché le intemperie lasceranno inevitabilmente i loro segni, usurando questi elementi anzitempo. E’ bene dunque indirizzarsi verso mobili per esterno, realizzati in legni trattati per resistere al meglio a sole o pioggia, oppure arredi prodotti in resine polimeriche, materiali leggeri in grado di durare a lungo e che consentono una semplice e rapida pulizia delle superfici. Per ciò che riguarda gli elementi da scegliere, questo naturalmente dipenderà dallo spazio a disposizione, ma di regola un piccolo tavolo che consenta frugali cene o colazioni trova spazio in quasi tutti i balconi. Se al contrario le metrature non sono così anguste, potremo inserire nel nostro terrazzo varie sedute, prediligendo poltrone comode e con schienale alto, magari corredate di cuscini, oppure dei piccoli divanetti in vimini con dei tavolini da caffè, da inserire sapientemente negli spazi non sfruttati. A tutto ciò è possibile affiancare anche dei pouf di fibra versatile, elementi informali che creano socialità e che in caso di numerosi ospiti si trasformano in sedute occasionali. Più in generale, scegliere arredi ripiegabili rappresenta un’idea vincente, dato che questi faciliteranno non poco i compiti di pulizia.

terrazza

Un ultimo aspetto da considerare riguarda l’illuminazione del nostro terrazzo: faretti, piccole lampade e numerosi porta candele, oltre a consentirci di vivere questo spazio al meglio anche nelle ore serali, saranno essenziali per creare un’atmosfera raffinata e rilassante.