Lampade, luci e l’illuminazione per le camerette dei bambini

L’illuminazione della stanza dei bambini è molto importante per farli vivere in armonia con l’ambiente impostato su misura per loro.
La scelta delle luci e dell’illuminazione per le camerette dei bambini, va fatta in modo oculato già in tenera età. In un primo momento, è importante non posare impianti abbaglianti, ma limitarsi a ottenere uno sfondo d’illuminazione con un tocco di lampade decorative.


Poi, man mano che crescono e raggiungono l’età in cui s’impara a leggere, scrivere e disegnare, bisogna concentrarsi su illuminazioni più adeguate per espletare le funzioni didattiche, e soprattutto per non fargli affaticare la vista. Qualunque sia l’età dei figli, conviene tuttavia utilizzare materiali d’illuminazione con LED che hanno la capacità di coprire la maggior parte delle loro esigenze, in modo molto efficace ed economico.
L’illuminazione fondamentale nella stanza dei bambini deve essere attentamente pianificata per soddisfare le esigenze in base, sia per il gioco così come per le attività didattiche. Un’illuminazione forte ma non abbagliante, aiuta tenere i bambini attivi e sani, facendogli sfruttare al massimo le capacità visive naturali offerte dalla luce solare. Questo, infatti, potrebbe essere uno degli svantaggi di un impianto d’illuminazione troppo complesso nella loro stanza.
La scelta migliore di lampade a LED che sono disponibili in una gamma di colori, stili e dimensioni, permette di illuminare in modo sicuro ed efficace la stanza dei bambini. La compatibilità con il visus del bambino in base all’età, rendono questi apparecchi ancora più interessanti se si acquistano quelli dotati di una manopola per la regolazione, creando una sorta di luce crepuscolare regolabile man mano che la giornata volge al termine, e la luce solare viene a mancare.
Per i bambini che vanno a scuola, non si può ignorare l’importanza di una lampada da studio nella loro camera da letto. Questo tipo d’illuminazione adatta per lo studio, deve essere priva di abbagliamento e ben focalizzata, in modo da evitare qualsiasi possibilità di ombre e riflessi che non riguardano solo la concentrazione, ma sono anche dannose per la vista.
La tecnologia d’illuminazione a LED offre un’eccellente soluzione con lampade da scrivania. La natura direzionale della tecnologia LED rende questi dispositivi ideali per ogni tipo di scrivania, tra cui quella per la semplice lettura, la scrittura e la navigazione sul web. Questi sono disponibili in una varietà di forme, colori e dimensioni e alcuni modelli avanzati offrono oltre a quella standard, anche regolazioni con modalità doppie e triple, ognuno delle quali consente di ottenere un livello d’illuminazione diverso.
Oltre all’illuminazione normale, è possibile fornire un’atmosfera unica e attraente per i bambini con l’installazione di una illuminazione decorativa nella loro stanza. Queste possono essere usate sia come luci notturne che per la ricreazione, o addirittura per entrambe.
Il colore del LED che cambia le luci, può rivelarsi un miracolo per tali applicazioni. Queste luci possono, infatti, trasformare completamente il look della camera dei bambini, con la loro alta intensità, ed effetti colorati. Un altro vantaggio è anche quello di poter preimpostare il tema o cambiare i colori manualmente in qualsiasi momento. In aggiunta a lampade da tavolo, comodino e scrivania, le luci possono essere integrate a completamento dell’impianto d’illuminazione con plafoniere a luce bianca da attaccare alla soffitta. Un consiglio è tuttavia doveroso darlo a riguardo dell’intensità della luce; infatti, la scelta dovrebbe sempre ricadere su quella bianca, che non altera il visus del bambino, non si riscalda eccessivamente (luci fredde) ed eliminano a priori i pericoli soprattutto in tenera età di scottature accidentali, che sono in assoluto i più frequenti e svantaggiosi per questa tipologia d’illuminazione della cameretta dei bambini. Infine, è importante aggiungere che per quanto riguarda l’illuminazione da tavolo, conviene sempre utilizzare paralumi in materiale ignifugo, evitare quelli di carta e sceglierli oltre a colori chiari tipo tonalità pastello, anche con opacizzazioni (le cosiddette opaline), che evitano riflessi dannosi alla vista e soprattutto in bambini piccoli, l’istinto di toccare la lampadina perché attratti dai suoi colori luccicanti, e quindi con il rischio di pericolosissime scosse elettriche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *